LE CERTIFICAZIONI AMBIENTALI PER LA COMPETITIVITÀ

Certificazioni Ambientali 4sustainabilityPossono le certificazioni ambientali migliorare la capacità competitiva delle organizzazioni? Difronte alle sfide del mercato globale, le imprese si pongono questa domanda sempre più spesso.
Ebbene, la risposta è che l’adozione di un Sistema di Gestione Ambientale può effettivamente aiutare a crescere in efficienza e produttività, ricavandone inoltre significativi ritorni d’immagine e benefici relazionali.
Certificazioni sì, dunque, ma non fini a se stesse. Il bollino, la sigla, il Continua a leggere

LE ROTTE DELLA SOSTENIBILITÁ

Le rotte della sostenibilitàIl 2 e 3 ottobre prossimi andrà in scena a Milano la sesta edizione del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale, il più importante evento italiano sulla sostenibilità dedicato quest’anno al tema Le rotte della sostenibilità.
Gli organizzatori si sono ispirati all’idea del viaggio in mare. Il destinatario è colui che “vuole cavalcare le onde della conoscenza, arrivare alla meta e ripartire più ricco di idee, condividere il cammino con nuovi compagni. Con la consapevolezza che la rotta può cambiare ma i valori rappresentano una Continua a leggere

IMPRESE SOSTENIBILI? DIFFICILE RICONOSCERLE…

Le imprese e la comunicazione della sostenbilitàGli Italiani a fare il tifo per la sostenibilità d’impresa sono oltre il 65%. Tuttavia, sono ancora di più – ben il 76% – quelli che trovano difficile distinguere le aziende davvero sostenibili.
A fornire questi e altri numeri è un’indagine dell’IPSOS commissionata per la sesta edizione del Salone della CSR e dell’Innovazione sociale in programma all’Università Bocconi di Milano il 2 e 3 ottobre prossimi. Uno studio da cui emerge la necessità per le imprese realmente impegnate in un percorso per la Continua a leggere

MODA SOSTENIBILE: IL NUOVO REPORT DI GREENPEACE

Destination ZeroDestination Zero – Seven Years of Detoxing the Clothing Industry è l’ultimo report di Greenpeace. Evidenzia i progressi dei maggiori brand di moda del mondo e della loro rete di fornitori nel processo di “disintossicazione” dalle sostanze chimiche pericolose. Parliamo di circa ottanta aziende, fra cui case di alta moda, marchi sportivi e numerosi aziende tessili che, in termini di fatturato, rappresentano circa il 15 per cento della produzione globale di abbigliamento.
La campagna Detox My Fashion risale al 2011. Obiettivo: costringere Continua a leggere

IL PROTOCOLLO CHEMICAL MANAGEMENT 4SUSTAINABILITY

Protocollo Chemical Management 4sustainabilityIl Protocollo 4sustainability per il Chemical Management è un sistema per la corretta gestione delle sostanze chimiche, messo a punto per eliminare gradualmente dai processi produttivi quelle tossiche e nocive per la salute dell’uomo e l’ambiente. Il protocollo nasce dalla sintesi di ciò che i più importanti brand del mondo, attraverso i capitolati, richiedono alle aziende della filiera e dalla capacità di risposta di queste ultime.
4sustainability è il primo service provider italiano che lavora con i fashion brand e le aziende della filiera per lo sviluppo Continua a leggere

SOSTENIBILI E TRASPARENTI: DA GUCCI, GUCCI EQUILIBRIUM!

4sustainability_gucci_equilibrium_bigDa Gucci, un altro passo verso la sostenibilità e la trasparenza di sistema. Il brand fiorentino del lusso ha lanciato Gucci Equilibrium, un nuovo portale web dedicato ai “temi ambientali, alle persone e alla ricerca di nuovi modelli”. Un nuovo strumento, soprattutto, per comunicare al mondo – dipendenti, media e mercato – i risultati raggiunti su questi temi sempre più decisivi per la reputazione del brand e il suo business. Gucci Equilibrium costituisce l’insieme dei valori e delle ambizioni di Gucci. Rappresenta un bilanciamento Continua a leggere

4SUSTAINABILITY PORTA A PITTI FILATI LA METODOLOGIA ZDHC

4sustainability porta a Pitti Filati la metodologia ZDHCPer il terzo anno consecutivo, 4sustainability è presente a Pitti Filati con un workshop dedicato alla sostenibilità come approccio all’impresa e allo sviluppo. Un classico, ormai, che richiama sempre più persone fra espositori e visitatori della fiera internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria.
Sostenibile, ma vero! Risultati misurabili e dati reali per la comunicazione della sostenibilità è il titolo dell’appuntamento di quest’anno, organizzato da Feel The Yarn e impostato da Francesca Rulli, fondatrice e front woman di 4sustainability Continua a leggere

COPENHAGEN FASHION SUMMIT… IN PILLOLE!

copenhagen_fashion_summit_2018L’evento di riferimento mondiale quando si parla di sostenibilità è il Copenhagen Fashion Summit. Il tema centrale dell’edizione 2018 ha riguardato il se e il come parlare di sostenibilità ai consumatori. Sulla base di esperienze, ricerche e sondaggi sembra che il modo migliore per affrontare l’argomento con gli utenti sia quello di scegliere un messaggio semplice e incisivo. E proporre, naturalmente, vestiti di qualitàUn modello che potrebbe garantire il successo per il rivenditore del fast fashion è il settore del cibo. Si pensi per esempio a un sistema di etichettatura semplificato simile a quello Continua a leggere

CHEMICAL MANAGEMENT TRAINING, È BOOM DI RICHIESTE

Formazione Chemical ManagementUfficializzate le nuove date della formazione sulla gestione delle sostanze chimiche in produzione! Il calendario predisposto di qui alla fine dell’anno da Process Factory, primo training provider italiano accreditato da ZDHC, è particolarmente ricco e tiene conto dell’ottima risposta della filiera, oltre che ai collaudatissimi corsi base, anche ai nuovi corsi avanzati Top 10 Issues of Chemical Management.
Per andare incontro alle esigenze di aziende e distretti, Continua a leggere

TORNA DI MODA LA LANA (RICICLATA)

Lana riciclataRecycled Wool è il titolo dell’ultima pubblicazione dell’European Outdoor Group in collaborazione con GreenroomVoice. Un report che mira a favorire il dialogo e la costruzione di relazioni stabili tra i brand e la catena di fornitura della lana riciclata.
La lana, infatti, sta lentamente riacquistando la sua popolarità, dal momento che permette di sperimentare nuove opportunità di innovazione di prodotto. I consumatori, inoltre, stanno prendendo sempre più coscienza dei benefici derivanti dall’utilizzo di fibre di origine animale. Continua a leggere