Francesca Rulli


CEO and Founder Process Factory | 4sustainability®

Due parole su di me

“Mi definiscono un’esperta di sostenibilità e se sono gli altri a dirlo, preferisco.
Sono nata a Firenze, dove ho la fortuna di continuare a vivere e a lavorare, dove ho sotto gli occhi ogni giorno le meraviglie di una natura da preservare e dell’ingegno dell’uomo, della sua creatività…
Firenze è la mia città e il mondo la mia dimensione: la possibilità di viaggiare e conoscere altri luoghi e incontrare persone da cui imparare è ciò che mi rende davvero felice e, penso, migliore.
Ai temi dell’ambiente e dei diritti della persona sono interessata da sempre e questo interesse è diventato nel tempo passione e la passione impresa. Process Factory nasce così e sono quindici anni, ormai. Nel 2013 è la volta di 4sustainability, il sistema d’implementazione e marchio di assurance che misura le performance di sostenibilità della filiera del fashion & luxury.

Oltre la professione, la sostenibilità mi sta a cuore soprattutto per la sua valenza culturale. Il mio impegno come docente e divulgatrice dei temi della sostenibilità credo vengano proprio da questo sentire, dall’idea che certi principi debbano guidare ogni giorno i nostri comportamenti.
Stessa cosa per il libro Fashionisti consapevoli. Vademecum della moda sostenibile (Dario Flaccovio Editore): mi rivolgo a loro, oltre che alla filiera produttiva, perché a questa sinergia possibile affido i miei sogni di un mondo migliore: sommati insieme, i comportamenti di ciascuno di noi, le scelte e gli investimenti che facciamo, le persone con cui decidiamo di allearci per combattere le nostre battaglie… rendono l’impossibile possibile”.

SCOPRI DI PIÙ

FRANCESCA RULLI
Fashionisti consapevoli
Vademecum della moda sostenibile

Prefazione di Matteo Marzotto

ACQUISTA UNA COPIA DALL'EDITORE
ACQUISTA UNA COPIA SU AMAZON

Barbara Cimmino

Nella sostenibilità l’impegno va misurato. La nostra sfida è rendere i consumatori più sensibili.

Laureata in Scienze Politiche all’Università Federico II di Napoli, Barbara Cimmino è Head of CSR & Innovation di Yamamay, di cui è anche co-founder, oltre che direttrice di Yamacademy.
Nel 2019, il Board del Gruppo Pianoforte le conferisce la responsabilità di seguire l’avvio del progetto Inticom Spa CSR e il coordinamento delle politiche di sostenibilità dei due marchi del Gruppo: Yamamay e Carpisa.

Siede dal 2020 nel Consiglio Generale dell’Unione Industriali della Provincia di Varese. Nel 2022 viene eletta Presidente del Gruppo Merce Tessile e Abbigliamento dell’Unione stessa.
Membro del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo di Confimprese, dal 2020 fa parte anche del Consiglio di EURATEX.

Già docente di Marketing Strategico presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, nel 2021 è nominata Adjunct Faculty Member per il Master in Marketing Etico e Comunicazione della Sostenibilità presso l’Università IULM di Milano e membro del Comitato Scientifico del Master Textiles – Design, Innovation, Sustainability presso l’Accademia d’Arte Galli a Como.

Nel 2018 fonda l’ente Diana Odv Luisa Romano, che si dedica a sostenere concretamente bambini e donne.
Sostiene e collabora con aziende e associazioni impegnate nella costruzione di un percorso interno di sostenibilità, favorendo la creazione di reti e processi di open innovation.

Guarda la videointervista

coming soon

live with 4sustainability riprende a settembre la sua programmazione! In attesa della prossima puntata, seguici sul Gruppo LinkedIn Sustainable Business Makers!

archivio interviste


Elisa Gavazza

Roberto Lucini

Sustainability Heroes

Numeri Primi

Anna Detheridge

Fabio Campana

Aurora Magni

Willy Gallia